Bielsa ospite a Coverciano: “L’Italia è un punto di riferimento”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Marcelo Bielsa, ex allenatore del Leeds, è stato ospite a Coverciano. Come riporta l’ANSA, non sono molti gli allenatori attuali che possono assurgere al ruolo di ‘leggenda’ calcistica. Eppure lui, per le sue metodologie e le sue idee da riproporre, è riuscito a farsi apprezzare da colleghi, tifosi e appassionati.

Lo scopo della visita di Bielsa a Coverciano è una lezione da lui tenuta nell’aula magna del Centro Tecnico Federale. Davanti al tecnico una platea gremita dagli allievi dei corsi per Direttore Sportivo e per allenatore Uefa Pro. Presenti anche il coordinatore delle Nazionali giovanili maschili, Maurizio Viscidi, e il direttore della Scuola Allenatori, Renzo Ulivieri.

LEGGI QUI ANCHE – PELLEGATTI IN ESCLUSIVA: “DE KETELAERE, PRENDI ESEMPIO DA ADLI!”

Queste le sue parole d’esordio: L’Italia è un punto di riferimento inequivocabile per il calcio mondiale e tutto ciò è chiaro solo guardando le immagini presenti in quest’aula. Quando ho accettato l’invito per venire a parlarvi ho riflettuto a lungo su quale argomento affrontare per lasciarvi qualcosa. Oggi discuteremo dell’impostazione da trasmettere ai giocatori e cosa significano i sistemi tattici, e ho l’opportunità di farlo in una scuola come quella italiana che ha una grande cultura sui posizionamenti dei calciatori in campo”.

Allenatore di club (in Europa ha guidato Espanyol, Athletic Bilbao, Marsiglia, Lilla e Leeds) e anche di Nazionali, Bielsa ha vinto l’oro con la rappresentativa argentina alle Olimpiadi di Atene 2004 ed ha partecipato ai Mondiali del 2002 (sempre con l’Albiceleste). Poi, a quelli del 2010 con il Cile. Per capire meglio il senso dell’alone di ‘leggenda’ che lo circonda, specialmente in patria, scrive l’ANSA, la società dove ha iniziato la sua carriera da allenatore (il Newell’s Old Boys) gli ha intitolato il proprio stadio.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate