Berlusconi con Ibra: “Ecco cosa ci facciamo assieme”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Due leggende si rincontrano, stiamo parlando di Silvio Berlusconi e Zlatan Ibrahimovic. 

Non hanno bisogno di presentazioni, due signori che hanno fatto la storia a modo loro, nei loro campi e anche e soprattutto nel Milan.

Il Cavaliere ha prima fortemente voluto lo svedese nel lontano 2010, con il quale ha conquistato il 18° scudetto, poi nel 2012 gli ha chiesto di lasciare e andare a Parigi per la necessità di vendere, come ha spesso raccontato Ibra. Di certo i due si stimano molto e hanno anche delle caratteristiche in comune, entrambi con un’ autostima alle stelle e con la voglia di conquistare il mondo.

Questa sera hanno voluto, tramite i social, far sapere di essersi ritrovati, scatenando la curiosità dei tifosi, per poi spiegare il motivo del loro incontro:

Berlusconi: “Un ragazzo ha visto Ibra entrare da me e mi ha domandato come mai, io gli ho risposto che voglio insegnare a Ibra come si fa a gestire un’azienda”. L’attaccante rossonero risponde: “Io voglio insegnare a Berlusconi come giocare a pallone”. 

Lo svedese sta recuperando dall’infortunio e vuole rientrare a gennaio per dimostrare a tutti di non essere ancora finito, un po’ come vuole fare il leader di Forza Italia, che torna al senato ed è nella coalizione che si appresta a governare il paese. 

Ibra ha poi pubblicato un post con scritto:

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate