Bergomi: “Facciano tutti come il Milan! È un rischio che va preso”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Bergomi tra turnover, consapevolezza e profondità della rosa: la sua idea del Milan a Sky Sport nel post partita di Cagliari

Dopo la gara vinta dal Milan per 1-3 a Cagliari, al Club di Fabio Caressa si sono toccati diversi temi: Beppe Bergomi, Marco Bucciantini, Paolo Di Canio e Luca Marchegiani hanno discusso anche di turnover. In particolare, su Sky Sport si è parlato della scelta di alternare i calciatori della propria rosa all’interno di una settimana intensa. È corretto farlo? Quanto è rischioso? Con la vittoria all’Unipol Domus, l’opinione di Bergomi premia il Milan.

CAGLIARI-MILAN, PIOLI: “POSIZIONE FINALE PASSA DA QUESTE PARTITE! ECCO DOVE VORREI VEDERE REIJNDERS”

Milan o Manchester City?

Il discorso è aperto dal conduttore, che si chiede quanti rischi si sia preso Stefano Pioli decidendo di cambiare radicalmente l’undici iniziale dopo la vittoria di sabato a San Siro contro l’Hellas Verona. La risposta di Bergomi è un appello alle altre squadre, in relazione a quanto compiuto dal Milan:

“Il turnover va fatto, e devono farlo tutte le squadre Fabio. E lo stanno facendo. Il City non lo fa mai? Quelli dominano, sono dominanti”.

Infatti, il discorso si sposta sulla squadra di Pep Guardiola, che farebbe meno alternanza tra titolari e riserve. Di Canio la pensa così:

“Non lo fanno perché si riposano! Il discorso è che giocano riposando, tra virgolette. Comunque c’è un dispendio mentale e tutto quanto, però veramente si riposano nel possesso. Io li ho visti col West Ham, ma anche in altre partite a parte qualche eccezione. L’80% delle partite loro riposano”.

Tornando alla Serie A, l’ex giocatore dell’Inter fa riferimento proprio al rapporto rischi/benefici parlando dei nerazzurri:

“Un rischio te lo devi prendere, Paolo. L’Inter l’anno scorso quando è partita ne cambiava 6 a volta, andava dai 5 ai 9 cambi”.

“TURNOVER? SARÀ DECISIVO PER LO SCUDETTO! MA PIOLI…”: IL PENSIERO DEL GIORNALISTA

Consapevolezza e profondità

Nel corso della trasmissione, Caressa e i suoi ospiti disquisiscono anche delle due vittorie di misura dei rossoneri col Verona e del successo della Juventus martedì in casa contro il Lecce. Cosa accomuna i due match? Risponde Bergomi:

“Queste partite vincerle 1-0, bene o male non conta. L’importante è portarle a casa. Cos’ha fatto il Milan col Verona? Cosa avevamo detto? Ha cambiato sistema di gioco perché voleva vincer la partita. E l’ha vinta. Oggi (col Cagliari, ndr) è tornato a giocare con il suo sistema, cambiando, rischiando e l’ha vinta. Queste vittorie ti danno consapevolezza. Parlavamo di consapevolezza, ecco: queste vittorie sono importanti. Poi dei valori delle squadre ognuno ha la sua opinione”

A te il Milan piace com’è cambiato quest’anno?”, chiede il telecronista:

“Il Milan ha una rosa sempre molto profonda in tutti i ruoli, secondo me. Poi è da vedere, è ancora troppo presto per dare un giudizio”.

L’ex calciatore, come spesso dimostrato nelle ultime stagioni, si conferma grande estimatore del progetto rossonero e dell’allenatore che ne è alla guida.

BERGOMI: “DOMANDA CHE NON VA FATTA!” CARESSA: “E PIOLI CI AVEVA SPIEGATO…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

bergomi cagliari milan turnover

Ultime news

Notizie correlate