Bergomi: “Milan forte e a tratti abbagliante” Ma poi pone due quesiti

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il giudizio completato di Beppe Bergomi sul Milan di Stefano Pioli: tra la poca continuità e le potenzialità, così parla l’ex Inter al Club

Intervenuto al Club di Sky Calcio condotto da Fabio Caressa, non solo ha legittimato le critiche da parte dei tifosi del Milan, ma Beppe Bergomi ha anche allargato il giudizio sui rossoneri parlando delle potenzialità della rosa e del suo rendimento. Di seguito, le sue dichiarazioni durante il programma della domenica di Sky Sport.

Parola a Bergomi

Ragazzi, il Milan ha fatto degli investimenti importanti, è una squadra forte secondo me. E quindi ragazzi… chi è il capocannoniere del Milan? Se vi ricordate cosa dicevamo l’anno scorso: forte a sinistra, meno a destra… e l’hanno rinforzato. Centrocampo, l’hanno rinforzato. Magari non ha l’equilibrio che aveva gli anni scorsi con i Tonali e i Kessié, sono arrivati giocatori diversi. Ha avuto tanti infortuni dietro.

Ma una cosa che non capisco è che in alcuni momenti ti abbaglia, mentre in altri momenti vedi una squadra completamente diversa. Manca di continuità“.

Ultime news

Notizie correlate