Bennacer-Tonali: sarà davvero staffetta senza infortuni?

BENNACER

BENNACER TONALI – Al fischio finale della partita giocata contro il Bologna sabato scorso, i tifosi rossoneri hanno potuto gioire per ben due motivi: i tre punti raccolti, ovviamente, e il ritorno in campo di Ismaël Bennacer.

L’ultima mezz’ora di partita concessa da Mister Pioli al centrocampista algerino ha permesso finalmente quella staffetta a centrocampo con Tonali che era mancata nell’ultimo mese e mezzo.

Il rientro in campo di Isma però apre inevitabilmente il dibattito su come debba compiersi questo avvicendamento tra i due centrocampisti al fianco di Kessiè.

Stefano Pioli dovrà, infatti, decidere chi schierare titolare contro il Crotone domenica pomeriggio e se dovesse decidere di forzare i tempi con Bennacer, reduce comunque da un lungo infortunio, che interpretazione si darebbe alla scelta?

Per il giovane centrocampista bresciano le occasioni per mettersi in mostra in questa stagione, complici i tanti infortuni che hanno attanagliato la formazione rossonera, non sono mancate.

Se da un lato tutti ci si saremmo aspettati maggior coraggio (e qualche verticalizzazione in più ) in fase d’attacco, va riconosciuto a Sandro, dall’altro lato, l’ottimo rendimento in fase di non possesso, quando spesso e volentieri riesce ad operare un buon filtro bloccando le azioni degli avversari insieme a Franck.

É probabilmente questa attenzione nella fase difensiva a fargli perdere quella lucidità che ferma a 82.1 la precisione nei passaggi riusciti (contro l’88.7 di Bennacer).

E allora chi giocherà titolare domenica contro il Crotone?

Probabilmente, toccherà a Ismaël perchè il Milan non può privarsene, soprattutto in queste partite in cui data la caratura delle avversarie, non ci si può permettere di mancare il risultato pieno

L’eventuale panchina contro il Crotone dovrà essere lo stimolo per Tonali a fare di più, ispirandosi, magari, proprio alla prima stagione in rossonero del numero 4.

Il centrocampista algerino non ha infatti brillato nei sui primi sei mesi al Milan ma con grande impegno è riuscito ad emergere prepotentemente nel mini-campionato estivo post lockdown.

La speranza per i tifosi rossoneri è che da qui alla fine della stagione, una staffetta non condizionata dagli infortuni, tra campionato ed Europa League, porti entrambi a migliorarsi.

Mattia Severgnini

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan