il 29/11/2022 alle 09:30

Belgio, è caos totale! Mani alzate nello spogliatoio

0 cuori rossoneri

“Non vinceremo mai il Mondiale, siamo troppo vecchi. Abbiamo perso giocatori chiave, stiamo andando avanti con l’età. I giovani ci sono, ma non sono ai livelli di come lo eravamo noi nel 2018. La nostra grande chance di vincere è stata lì. Ci vedo più come semplici outsider. Abbiamo qualità, ma forse abbiamo attaccato male perché siamo vecchi, vero? Ci sarà sempre un pensiero del genere. Mi passano per la testa cose che non dovrei dire, almeno non fuori dagli spogliatoi”. Sono queste le pesantissime parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport, arrivate dalla bocca di Kevin De Bruyne, il miglior centrocampista del mondo, dopo la sconfitta del Belgio per 2-0 contro il Marocco di Hakim Ziyech.

De Bruyne De Ketelaere

LEGGI QUI ANCHE    -CALCIOMERCATO MILAN – LINEA VERDE PER L’ATTACCO! DUE NUOVI GIOVANI BOMBER-

Il Belgio è completamente nel caos: l’Equipe ha scritto nella serata di ieri di un feroce litigio nello spogliatoio tra lo stesso Kevin De Bruyne, il difensore centrale Jan Vertonghen e la stella eclissata della squadra Eden Hazard. E’ servito un altro senatore della squadra, Romelu Lukaku, per separare i tre e calmare gli animi. Vertonghen, continua il periodico francese, non ha gradito le accuse del suo compagno di squadra di essere “troppo lento”. Con 11 giocatori su 25 che hanno più di 30 anni, i giovani come De Ketelaere, Debast, Doku e Onana non possono fare altro che essere vittime dei battibecchi.

LEGGI QUI ANCHE    -PERISIC: “LA CHAMPIONS COL MILAN MI ASPETTA…”-

Ci ha pensato definitivamente il CT del Belgio Roberto Martinez a calmare definitivamente gli animi: «Ci sono tensioni nel gruppo, è naturale. I giocatori giocano insieme da molto tempo, è come in una famiglia. Se non ci sono tensioni o disaccordi in una famiglia, è perché non ci sono emozioni. Questa è la prima volta che ci troviamo in questa situazione. Non abbiamo mai perso per due gol in un match di Coppa del Mondo. Sappiamo che possiamo farcela. Speravamo di qualificarci nella seconda partita, ma questa è la realtà. Abbiamo ancora l’opportunità di passare. Oggi pensiamo che forse abbiamo solo il 10% di possibilità di vincere contro la Croazia. Questa percentuale crescerà, ci sono ancora diversi giorni davanti a noi. Personalmente, credo al 100% nel potenziale della mia squadra. Abbiamo un gruppo di vincitori con grandi personalità. Sono nei più grandi spogliatoi europei. Posso capire le reazioni. Ieri non ho visto nessuna gioia. Non abbiamo usato la nostra esperienza ed è difficile da spiegare. Non avevamo nessuna convinzione. Sapevo che avremmo avuto bisogno di tre partite per vedere tutto il potenziale. Non pensavo che il nostro gioco offensivo avrebbe sofferto così tanto, ad essere onesti. Farò la mia valutazione solo dopo tre partite. Dobbiamo uscirne. Accusare questo o quel giocatore non ci aiuterà».

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

De Bruyne De Ketelaere

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *