Bailly: dalle sigarette al calcio dei grandi

DiDavide Giovanzana

Gen 13, 2022

Bailly: dalle sigarette al calcio dei grandi

La Gazzetta dello Sport racconta questa mattina la vita di Eric Bailly, partito da Bingerville (Costa d’Avorio) e arrivato ad Old Trafford.

L’ivoriano si fa notare già da giovanissimo: l’Espanyol lo nota in un torneo giovanile in Burkina Faso. Eric ha già lasciato la scuola per vivere il suo sogno, e tra una partita e l’altra per guadagnare qualche spiccio vende telefoni e sigarette al mercato nero.

Debutta nell’ottobre del 2014 e qualche mese dopo, gennaio 2015, firma per il Villarreal per 5 milioni (aveva una clausola da 20). Qui avviene la consacrazione, confermata poi dai 40 milioni pagati per lui dal Manchester United di Jose Mourinho.

Dopo un inizio promettente, parecchi infortuni e ritardi di condizione conseguenti hanno condannato il centrale a perdere terreno nelle gerarchie, finendo relegato ai margini della panchina.

photocredits: fifciv.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *