Attaccante, Vocalelli: “Serve gente da Milan” Fa due nomi e lancia la provocazione Osimhen

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Tante opzioni in corso per l’attaccante del Milan, Vocalelli punta su due giovani e si interroga sulla situazione di Osimhen

Per essere competitivo la prossima stagione al Milan serve un attaccante di primissimo livello: Morata e Lukaku non convincono Alessandro Vocalelli, il giornalista fa altri nomi. Per puntare allo scudetto serve un attaccante da Milan. Nel corso del suo editoriale per la Gazzetta dello Sport, Vocalelli parla di un colpo “centrale e urgente” e lancia la provocazione Osimhen.

Un attaccante da Milan

Vocalelli suggerisce al Milan di puntare su un attaccante giovane e fa due nomi su tutti: David e Gimenez. Impossibile pensare ad Osimhen?

“Non è il caso di lanciare un allarme, ma di sicuro la questione centravanti sta diventando – al Milan – centrale e anche urgente. Dopo la straordinaria intuizione che ha portato anni fa a Ibra, dopo aver fatto vivere a Giroud una seconda giovinezza, ora il Milan ha necessità di svoltare. E di piazzare un colpo, meglio ancora se giovane, con cui ripartire all’assalto dello scudetto, a cui giustamente ambisce il suo popolo. I nomi? Il mercato di soluzioni ne offre: se pensate, per fare un esempio, che addirittura Osimhen deve ancora trovare la sua collocazione futura. Ma anche dimezzando l’ingaggio ed il costo del cartellino, le soluzioni non mancano. Come sarebbe sicuramente Jonathan David, 24 anni, pupillo di Paulo Fonseca, che al Lilla ha segnato una rete ogni due partite. O Gimenez del Feyenoord, 23 anni, che in media ha fatto addirittura di più: 49 gol in 86 gare. Gente che conosce il mestiere. Gente, a tutti gli effetti, da Milan”.

Ultime news

Notizie correlate