Pioli ha le idee (mezze) chiare: un solo dubbio per il Milan anti Atalanta

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

A due giorni dalla sfida con l’Atalanta, Stefano Pioli ha schiarito le idee su come impostare il Milan anche in vista Newcastle

Mentre Milano si ferma per festeggiare Sant’Ambrogio, il Milan di Stefano Pioli continua a prepararsi per un’altra settimana di fuoco: sabato (18:00) giocherà in trasferta con l’Atalanta, martedì (21:00) a Newcastle e domenica (12:30) in casa contro il Monza. Con in palio tantissimo, dalla possibilità di rimanere in Europa (tra Champions League, difficile, ed Europa League, possibile) a quella di restare attaccati al treno scudetto e rosicchiare punti a Inter e Juventus, Stefano Pioli sta schiarendo le idee su come impostare il suo Milan, almeno nelle prime due sfide con Atalanta e Newcastle.

L’attacco del Milan tra Atalanta e Newcastle

Per quanto riguarda il reparto offensivo, il Milan spera nel ritorno già con l’Atalanta della sua stella, Rafael Leao, che punta sicuramente alla titolarità a Newcastle. Dopo due partite di stop in Serie A e il rigore fallito con il Borussia Dortmund, Olivier Giroud torna al centro dell’attacco rossonero: il punto della Gazzetta dello Sport di questa mattina.

ESCLUSIVA, PELLEGATTI: “ATALANTA IN DIFFICOLTA’, MILAN APPROFITTANE! DI INVESTCORP MI DICONO CHE…”

“In attacco, il Milan comporrà il puzzle del disegno preferito tra sabato e il 13 dicembre: comincia Giroud, lo raggiungerà Leao. Mentre Pulisic si è rimesso a segnare con il gran gol al Frosinone. nelle prime 6 presenze fuori casa di questo campionato, Oli ha segnato 5 gol, mai una partenza così lanciata lontano da San Siro. Obiettivo scontato: proseguire a Bergamo e confermarsi a Newcastle. Dove entrerà in scena Leao: la rincorsa di Rafa, ormai guarito dalla lesione al bicipite femorale della coscia destra, prosegue, il 10 milanista vuol provare a esserci almeno in panchina con l’Atalanta – e magari giocare uno spezzone – per poi ripresentarsi dall’inizio nel dentro o fuori per gli ottavi di Champions contro gli inglesi. Chukwueze in Europa gli lascerà spazio: sabato il nigeriano avrà l’ennesima occasione per dimostrare che il gol con il Dortmund non è stato un’eccezione”.

Difesa e centrocampo

Per quanto riguarda invece gli altri reparti, l’idea di Stefano Pioli è quella di consegnare ancora le chiavi della difesa del Milan a Theo Hernandez contro l’Atalanta, per poi rilanciarlo sulla fascia sinistra in Champions League sperando nel recupero di Simon Kjaer. A centrocampo, invece, l’allenatore ha finalmente a disposizione l’intero reparto da gestire: Reijnders, Musah, Loftus-Cheek, Adli, Pobega, Bennacer e Krunic. Le parole della rosea:

ATALANTA-MILAN, LA SCELTA AL VAR FA DISCUTERE: DOPO NAPOLI-INTER…

DIFESA: “Il trasloco di Hernandez dalla fascia al centro ha convinto e sarà riproposto anche a Bergamo, ma in Champions (dove peraltro al momento non ci sono centrali di ruolo disponibili oltre a Tomori, visto che il 18enne Simic è fuori dalla lista Uefa) l’esperienza di Kjaer potrà tornare utilissima: condizione permettendo, la staffetta tra lui e Theo diventa un’opzione possibile”.

CENTROCAMPO: “Se il trio per Newcastle è praticamente fatto — Musah, Reijnders e più avanti Loftus-Cheek —, quello anti-Atalanta richiederà qualche ora in più di riflessione. Perché Bennacer sarebbe l’uomo ideale nel 4-2-3-1, ma non ha ancora 90 minuti nelle gambe e Pioli lo doserà: il minutaggio aumenterà progressivamente, già a partire da sabato. Ad affiancare Reijnders sarà uno tra Adli, Pobega e lo stesso Musah (Krunic, sempre più attratto dalle sirene turche per gennaio, è scivolato indietro)”.

ATALANTA-MILAN TRA INFORTUNI E RECUPERI: SARÀ DE KETELAERE CONTRO LEAO?

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate