Atalanta, Gasperini: “Vinto coi conti in equilibrio, in Italia è difficile. Il mio futuro…”

I più letti

Dopo lo storico trionfo dell’Atalanta in Europa League, queste sono le parole del tecnico Gian Piero Gasperini nella conferenza post gara

Un’impresa clamorosa con cui l’Atalanta di Gian Piero Gasperini ha scritto una pagina indelebile della storia del calcio italiano. Per i bergamaschi si tratta del primo titolo internazionale, il secondo in assoluto dopo la Coppa Italia 1963; la Dea diventa inoltre la prima squadra della nostra nazione a vincere l’Europa League (prima Coppa UEFA) da quando questa ha cambiato nome nel 2009, l’ultima era stata il Parma nel 1999. Un trionfo storico per l’Atalanta, l’ultimo tassello che mancava a Gian Piero Gasperini per consacrarsi definitivamente. Un po’ come successo con Stefano Pioli, anche per il tecnico di Gruliasco iniziava a pesare la mancata conquista di un trofeo: queste le sue parole in conferenza.

“Vittoria meritata, meravigliosa e memorabile” poi il paragone tra moglie e una donna bellissima

Gasperini inizia con un commento sulla gara: “Il modo in cui abbiamo vinto è straordinario. Una prestazione meravigliosa e memorabile”. Poi fa riferimento alla stabilità economica di questi anni: “Questa società è cresciuta sempre nei risultati e lo ha fatto sempre mantenendo equilibrio nei conti, penso che sia straordinario. Di solito in Italia chi vince, e l’abbiamo visto in questi giorni, fa fatica a mantenere i costi. L’Atalanta è riuscita a coniugare le due cose”. Non poteva mancare la domanda sul futuro, questa la risposta del tecnico: “Se resto all’Atalanta? Ora festeggiamo, parleremo con il presidente. Sono in una situazione difficile, come quando hai una moglie con dei figli e trovi una donna bellissima, non so se il paragone regge”. Chissà se questa donna bellissima non possa essere il Milan, come sempre il tecnico non è mai banale in conferenza.

Ultime news

Notizie correlate