Braida: “Mancanza di stile del Milan con l’Inter, Pioli capro espiatorio”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

L’accusa di Ariedo Braida dopo le risse nel finale di Milan-Inter e il giudizio sulle colpe di Pioli

Ariedo Braida è intervenuto molto chiaramente sul derby perso dal Milan con l’Inter ieri sera per 1-2. L’ex dirigente rossonero ha voluto ricordare le sue parole sulla competitività della squadra in questa stagione, dichiarazioni che tornano d’attualità oggi alla luce dell’ennesima stracittadina persa con l’aggravante, che in questo caso i rivali hanno vinto lo Scudetto della seconda stella superando il Milan per numero di titoli italiani vinti. Braida ha poi parlato dello stile del Club, che non si è visto nella serata di ieri e delle colpe di Pioli. Qui le parole di Braida a MilanNews.

Le sue parole di 4-5 mesi fa

Ariedo Braida è stato intervistato da MilanNews rimarcando le sue stesse parole di 4-5 mesi fa in cui affermò la non competitività del Milan quest’anno: “Qualcuno ha avuto da ridire, dicendo che sono un po’ “rin*******ito”. Possiamo ora dire però che avevo ragione”. L’ex direttore sportivo dei rossoneri si è detto dispiaciuto dello stile Milan, che non si è visto ieri nel finale di partita con l’Inter che stava per festeggiare il suo 20° Scudetto: “mi è dispiaciuto molto vedere una mancanza di stile nella sconfitta nel derby. Ieri ho visto 2 espulsi e parapiglia. Serve umiltà, stringere la mano all’avversario e fargli i complimenti. Questo è lo sport, senza isterismi. Il Milan ha un suo stile e non deve perderlo”.

Milan, Braida assolve parzialmente Pioli

Braida è andato controcorrente togliendo da Stefano Pioli parte delle colpe ricevute dagli addetti ai lavori e dai tifosi. Non è chiaro il riferimento dell’ex direttore generale che ha generalizzato con “le colpe di tutti”. Ecco le sue parole all’indomani del 6° derby consecutivo perso dal diavolo: “Hanno scaricato tutte le colpe sull’allenatore, che qualche colpa la ha sicuramente, ma è servito da capro espiatorio delle manchevolezze di tutti. Invece si è deciso di sparare contro il tecnico”.

Ultime news

Notizie correlate