Guarda Camarda, sogna Shevchenko: il talentino del Milan Andrea Kostyuk

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan scopre un nuovo baby-talento del proprio settore giovanile: conosciamo l’italo-ucraino Andrea Kostyuk

Il Milan nel corso degli ultimi anni ci ha abituato a sfornare giovani promesse dal proprio vivaio: l’ultima e più brillante stellina potrebbe essere Andrea Kostyuk. Il suo profilo è stato analizzato dalla pagina InstagramIl bello del calcio”, anche perché i suoi numeri da vero bomber, proprio come Francesco Camarda, non possono passare inosservati. Entriamo nel dettaglio.

Numeri da capogiro

Innanzitutto, parliamo di un giovanissimo classe 2012 che in questa stagione gioca negli esordienti Under 12. Andrea è un ragazzino italo-ucraino che ha come idolo assoluto (neanche a dirlo) Andriy Shevchenko. Durante questa stagione calcistica, i dati raccolti parlano di 238 reti segnate. Le partite in cui l’attaccante del Milan è sceso in campo, però, sono solamente 41. Dunque, una media di 5,8 gol a presenza che fa strabuzzare gli occhi.

I video che si trovano sui social raccontano di un dodicenne in grado di finalizzare in qualsiasi modo. E la sua crescita è continua: in 3 anni ha segnato praticamente 800 volte e non è tutto, perché secondo la pagina Instagram che ha approfondito il profilo gli assist sono oltre 230. Insomma, la sua foto pubblicata con Shevchenko è un segnale chiaro: Andrea vorrebbe tanto imitarlo e, in piccolo con i pari età, ci sta già riuscendo.

Ultime news

Notizie correlate