Ibra, il siparietto con Ambrosini: “Tutti mi chiedevano, ma ero uno dei pochi…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Ibra scherza con Ambrosini nel post Milan – Verona

Con un discorso di ringraziamento molto emozionante, Zlatan Ibrahimovic ha salutato per l’ultima volta i tifosi del Milan. E non solo, il centravanti svedese ha annunciato anche il ritiro dal calcio giocato. Nell’immediato post partita di Milan – Verona, la leggenda svedese si è presentata ai microfoni di DAZN.

In studio anche l’ex compagno e grande amico Massimo Ambrosini, con il quale ha condiviso due stagioni sportive. A distanza, nell’intervista direttamente da San Siro i due scambiano parole d’affetto: “Che bello, guarda. Rischi di far piangere anche noi qua”, esordisce l’opinionista. Risponde Zlatan: “Mi mancavi qui allo stadio”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – NON SI VUOLE PERDERE TEMPO SUL MERCATO: L’INCONTRO È PREVISTO GIÀ OGGI! QUALI TEMI?

Poi, Ambrosini chiede a Ibra: “Ci devi raccontare ancora qualcosa! Io ero uno dei pochi che sapeva che non avevi deciso nulla (ride, ndr). E quindi tutti mi chiedevano qualcosa, ma in realtà non potevo sapere. Come ti senti adesso? Ti sei tolto un peso?”.

Ibrahimovic: “Ci sono tanti pensieri nella mia testa, e tanta adrenalina. Un finale con tutte queste emozioni… Tra qualche giorno si abbasserà l’adrenalina. Sono felice, poi vedremo come andrà avanti. Non sono preoccupato per il futuro”.

Poi, sul suo futuro continua: “Mi prenderò del tempo per godermi quello che ho fatto e capirlo fino in fondo. Poi, se entro nella nuova vita prenderò pensieri e decisione di fare qualcosa, ma per il primo periodo voglio prendere tempo e stare tranquillo, abituarmi ad allenarmi ma senza calcio. Sono curioso, ho fame di fare qualcosa e se lo faccio, lo voglio fare con differenza”.

È questo il vero Zlatan? Perché abbiamo aspettato così tanto per vederlo? “Dipende dalle situazioni. Come ho detto: il Milan ora mi ha dato amore, ho tante emozioni per il club, sono felice e ho ringraziato tutti con cuore. Chi mi conosce sa chi sono. Poi in campo si cambia e devo fare tutto per vincere. Ma Ambro mi conosce, lui può spiegarlo meglio”.

Infine, appunto, prosegue il siparietto tra Ibra e Ambrosini: “Ha fatto vedere che si può essere Ibrahimovic e anche per questo avere delle emozioni, a volte si cerca di camuffarle. Sono contento per lui perché si è rivelato in questo modo. Poi, sulla mentalità vincente… Adesso dovrà provarlo venendo a correre con me e cercando di battermi”.

La sfida potrà essere accettata, ma non subito: “Ancora no, serve qualche settimana… Così prima mi metto a posto. Commosso anche Ambro? Gli voglio bene”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

ambrosini ibra

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate