Caso allenatore in Serie A: non solo Milan, quanti cambi

I più letti

C’è ancora il nodo allenatore da sciogliere per il Milan, ma non solo: tanti i cambi in Serie A, tra conferme, novità e soprese

Il nome del prossimo allenatore del Milan è ancora un mistero. La dirigenza rossonera attende notizie da Conceicao una volta concluso il suo incontro con Villas Boas e non può ancora annunciare l’addio ormai scontato di Stefano Pioli. L’allenatore del Milan non sarà il solo a cambiare aria in Serie A, Nicolò Schira fa il punto sul risiko dei mister. Nel suo editoriale su Il Giornale presenta il lungo elenco dei tecnici nell’occhio del ciclone. Non solo i più citati Conte e Thiago Motta, ma anche Allegri, Gasperini, Italiano, Juric e Palladino, oltre Pioli; per concludere anche due emergenti dalla Serie B, Aquilani e Vanoli. Poi la novità Nesta e la certezza Gilardino. Questa tutta la situazione.

Il valzer degli allenatori

Tutto parte da Conte, apparentemente il più cercato, ma fino ad ora nessun club ha davvero preso in considerazione il suo nome. Milan, Juve e Napoli più delle altre hanno frenato davanti alle eccessive richieste del tecnico salentino, richiestissimo dai tifosi. Gli azzurri sembrano andare dritti verso Stefano Pioli per il post Calzona, positivi i primi contatti con i suoi agenti. L’ormai ex Milan ha scavalcato Gasperini, vicino al rinnovo con l’Atalanta, e Italiano che vira verso Bologna. I rossoblù si sono ormai rassegnati alla partenza di Thiago Motta: l’italo-brasiliano non ha intenzione di rinnovare e spinge per andare alla Juve. I bianconeri diranno così addio a Massimiliano Allegri, che come Pioli avrebbe ancora un altro anno di contratto. Alberto Aquilani è il favorito per sostituire Italiano alla Fiorentina, Vanoli potrebbe prendere il posto del partente Juric al Torino. Palladino vuole la Premier League, al suo posto Galliani vorrebbe Alessandro Nesta. Certa la permanenza di Gilardino al Genoa, per lui è pronto i rinnovo per altri due anni.

 

Ultime news

Notizie correlate