Allenatore Milan in “salsa portoghese”, 3 candidati: il casting si restringe

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Passi avanti del Milan nella definizione del prossimo allenatore, si escludono almeno due nomi: si guarda in Portogallo

La dirigenza del Milan continua a lavorare per assicurare un prossimo allenatore di livello, dopo la brusca frenata e le polemiche sulla vicenda Lopetegui, si seguono tre piste. I tifosi vorrebbero Antonio Conte o Roberto De Zerbi, ma Manuele Baiocchini di Sky Sport spegne i sogni della gente. I rossoneri sembrano indirizzati ad un allenatore portoghese, i tre candidati sono: Sergio Conceiçao, Ruben Amorim e Paulo Fonseca.

Vento dal Portogallo per il Milan

La scelta del prossimo allenatore del Milan è molto delicata e la società non vuole sbagliare. Secondo Sky restano in piedi tre candidati.

Non ci sono stati dei contatti con Conte e De Zerbi che sono i preferiti dai tifosi del Milan. Ci sono delle indicazioni che ci portano ad un Milan in salsa portoghese: sono stati sondati Conceiçao, Amorim e Fonseca. Ognuno ha le sue caratteristiche e le sue difficoltà. Conceiçao non ha un buon rapporto con il nuovo presidente del Porto e ha un contratto fino al 2028, ma c’è una clausola bilaterale nel caso in cui volesse liberarsi. Ruben Amorim è giovanissimo, piace tanto, sembrava essere vicino al Liverpool ma nulla da fare. Fonseca è sempre sullo sfondo. Sembra che il casting dell’allenatore del Milan si stia restringendo a questi nomi“. 

Ultime news

Notizie correlate