Milan, Condò: “Si aspetta solo la fine della stagione” Un dubbio sull’allenatore

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Il Milan aspetta solo la fine della stagione, poi sarà rivoluzione, al meno per quanto riguarda l’allenatore: il dubbio di Condò

Sono giorni complicati a Casa Milan, la società e la squadra aspettano ormai solo la fine della stagione che avverrà contro la Salernitana: l’incognita rimane l’allenatore. L’era di Stefano Pioli al Milan è alle battute finali, il tecnico emiliano saluterà dopo uno scudetto e una semifinale di Champions. Per il sostituto sono in piedi diversi nomi, Fonseca su tutti. Al giornalista di Sky Sport Paolo Condò non va giù il fatto che ogni settimana ci siano nuovi nomi e che siano così diversi tra di loro.

Milan: allenatori tutti diversi

Paolo Condò ha motivato così la sconfitta con il Torino e ha espresso una perplessità sul prossimo allenatore del Milan:

“Dopo l’eliminazione dall’Europa League, l’ennesima sconfitta nel derby e l’aver conquistato aritmeticamente il secondo posto, il Milan sta solo aspettando che finisca la stagione.  Molto dipenderà dalla scelta dell’allenatore, ogni settimana c’è un nome nuovo per la panchina. C’è stato Conceiçao, ora c’è Fonseca, si è parlato anche di Gallardo. Sono tutti allenatori molto diversi tra di loro“.

Ultime news

Notizie correlate