Allenatore Milan, i dubbi di Ordine: “Il parametro più importante non c’è”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Non tenere in considerazione il parametro “italiano” è un errore: così Franco Ordine sul prossimo allenatore del Milan

Dopo aver parlato in esclusiva ai nostri microfoni di Antonio Conte e di cosa lo divide dalla dirigenza del Milan, Franco Ordine si è posto una domanda sul perché nella lista del possibile futuro allenatore rossonero ci sono pochissimi tecnici italiani. Per il giornalista, il Milan starebbe in questo momento evitando di prendere in considerazione il parametro più importante nella ricerca del prossimo allenatore.

Parametri e provenienza

Secondo Franco Ordine, il motivo per il quale i vari allenatori accostati al Milan nelle ultime settimane sono tutti stranieri è legato al fatto che nei 3 parametri utilizzati dal club per identificare la prossima guida tecnica, non c’è quello legato allaconoscenza approfondita del calcio italiano e delle sue dinamiche“. Parametro che il giornalista considera forse il più importante. Ordine specifica poi quali sono i parametri presi in considerazione:

  • capacità conclamata di saper lavorare con un team giovane di virtù tecniche e temperamentali non ancora completamente espresse
  • avere un costo economico, staff compreso, compatibile con i parametri del bilancio rossonero
  • avere un profilo con relativa esperienza internazionale

La domanda retorica finale che pone il giornalista è la seguente: “Perché non c’è un esponente della scuola di Coverciano?” La spiegazione… è “elementare“, chiude Ordine.

Ultime news

Notizie correlate