Allenatore Milan, Di Stefano: «Fase di “comprensione” Niente piani A e B»

I più letti

Manca ancora il nome del prossimo allenatore del Milan: il punto di vista di Peppe Di Stefano direttamente dal centro sportivo rossonero

Quella del prossimo allenatore è senza dubbio la figura principale che manca al Milan in questo momento. Può essere riassunta così la prima parte dell’intervento di Peppe Di Stefano, inviato di Sky Sport, direttamente dal centro sportivo di Milanello a poche ore dall’allenamento pomeridiano dei rossoneri. Il tema allenatore tiene banco ormai da mesi in casa Milan; i nomi sono tanti, due al momento più degli altri, ma non c’è stata una comunicazione ufficiale neanche sul futuro di Stefano Pioli. È pur vero che una volta raggiunta la matematica per la qualificazione alla prossima Champions League, al Diavolo manca ancora l’aritmetica per il secondo posto e per il conseguente raggiungimento della Final Four in Supercoppa italiana. Ma il punto resta il nodo allenatore.

Testa a testa Fonseca-Conceicao, nessuno favorito

Queste le parole del giornalista: “La scelta del nuovo allenatore, pilastro del nuovo Milan, verrà ponderata nel corso delle prossime settimane. I nomi noti sono due, Fonseca e Conceicao; al momento non c’è un favorito. Non un piano A o uno B”. Poi la spiegazione: “Il Milan sta cercando di comprendere quale sia la soluzione migliore, anche in relazione agli impegni che hanno con i loro rispettivi club , ovvero Lille e Porto”.

Ultime news

Notizie correlate