Allegri furioso dopo l’1-1 in Europa: “Basta, dite ca***te!”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

La Juventus ha esordito questa sera in Europa League, dopo la retrocessione dalla Champions League a seguito del terzo posto nel suo girone. La prima avversaria è il Nantes. Nella sfida di andata, allo Juventus Stadium, i bianconeri però non sono riusciti ad andare oltre l’1-1. Al termine della partita, conclusasi con un episodio arbitrale molto dubbio non sanzionato nell’area di rigore dei francesi, Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Dopo l’1-0 abbiamo smesso, giocavamo troppo a rallentatore e su questo bisogna assolutamente migliorare. Poi dopo l’1-1 ci siamo riaccesi e abbiamo avuto la possibilità di andare sul 2-1 con diverse occasioni. Però questo non deve più accadere, soprattutto in partite come queste. Inutile stare a piangersi addosso perché non serve assolutamente a niente, dobbiamo conquistarci la qualificazione in Francia”.

LEGGI QUI ANCHE – L’EX ALLENATORE DI SERIE A: “IL MILAN NON È ANCORA USCITO DALLA CRISI”

Nel corso dell’intervista post partita, Allegri ha un po’ perso la testa sfiornado quasi la lite con i giornalisti in studio: “Ma non è che io voglio la Juve dell’1-0, perché poi anch’io mi stufo a sentre queste cazzate che dite. Ho solamente detto che quando la palla la addormentiamo purtroppo non va bene. Poi se sbagliamo davanti alla porta su questo bisogna migliorare, però io non voglio la squadra che vinca 1-0. Guardate i numeri, da quelli non scappi. Cosa vi devo dire? Le mie squadre hanno sempre fatto dai 70 agli 80 gol. Voi chiacchierate di niente, io chiacchiero di numeri, questo è poco ma sicuro. Ripeto, le mie squadre da quando alleno sono sempre state secondo miglior attacco e prima miglior difesa. A me dispiace che stasera non abbiamo vinto, ed è quello che conta nel calcio. Nella vita contano i fatti, gli altri discorsi se le porta via il vento”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate