Saelemaekers: “Giroud? Se capita ci sono, Milan persa la gioia…”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Saelemaekers ha sottolineato il ruolo decisivo di Thiago Motta per il passaggio dal Milan al Bologna, al tecnico ha garantito “più ruoli” in cui giocare

Alexis Saelemaekers ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport parlando della sua nuova avventura al Bologna e del finale difficile di quella al Milan. Il belga ha svelato come Thiago Motta lo abbia convinto negli ultimi giorni della sessione estiva 2023 di calciomercato a trasferirsi in Emilia e dei progetti in grande della società del presidente Saputo. L’ex centrocampista rossonero ha rivelato le difficoltà dell’ultima stagione vissuta nella squadra allenata da Stefano Pioli e della chiacchierata con Paolo Maldini prima che l’ex direttore dell’area tecnica lasciasse il Club di via Aldo Rossi dopo il colloquio con Gerry Cardinale. Qui un estratto delle dichiarazioni di Saelemaekers alla rosea.

A TUTTO REIJNDERS: “BOLT IL MIO IDOLO, GIROUD? IL PIÚ FAMOSO CHE CONOSCO”

Le difficoltà di Saelemaekers sul finale al Milan

Alexis Saelemaekers intervistato da La Gazzetta dello Sport ha parlato di come è maturato il suo passaggio dal Bologna al Milan negli ultimi giorni della sessione estiva di calciomercato 2023. Dalle parole emerge il ruolo decisivo avuto dal tecnico felsineo Thiago Motta nel portarlo in Emilia e uscire da una situazione difficile che stava vivendo nell’ultima stagione in rossonero: “Ci siamo parlati: da un allenatore non ho mai ricevuto parole come le sue. Avevo perso la gioia nell’ultimo anno di Milan non ho avuto tempo per giocare né fiducia. Ero giù, ecco. ‘Tu sarai importante per me’ mi ha detto in sintesi. Semplicità che mi ha ridato il sorriso. E fatto sentire quello di prima”. L’ex esterno del diavolo è ritornato sulle sue dichiarazioni a un quotidiano belga sulla promessa fatta da Maldini: “Spiego: prima che andasse via io e lui parlammo e mi disse che non avrebbe voluto assolutamente cedermi. Tutto qua”.

SAELEMAEKERS: “MILAN, HO LASCIATO DOPO MALDINI! A BOLOGNA PERCHÉ…”

Duttilità dei ruoli e l’insegnamento dello Scudetto

Saelemaekers è stato poi coinvolto sulla sua caratteristica migliore: la duttilità. Il belga ha rivelato i ruoli in cui potrebbe giocare, compreso il portiere dopo aver visto quello che ha fatto il suo ex compagno di squadra Olivier Giroud in Genoa – Milan: “Anche il portiere, adesso Motta lo sa. Se succede come a Giroud ci sono… . Ho fatto il terzino destro e sinistro, la mezzala ovunque, il trequartista, l’ala di qua e di là, il portiere e il centravanti. Basta che non mi mettano centrale di difesa”. Al Bologna Saelemaekers sta portando l’esperienza da top club e quella della vittoria dello Scudetto. Nell’intervista alla rosea così ha spiegato cosa insegna vincere un Campionato: “Serve a voler rivincere. Anche quando ventenne arrivai al Milan c’era una situazione simile a quella che vedo qui a Bologna, fatte le debite proporzioni: squadra con molti giovani bravi, alcuni giocatori esperti e voglia di crescere, progredire. Spero succeda anche qui: di sicuro credo che questa squadra sia forte, non solo per i risultati ma perché è stato fatto un mercato pazzesco. E nella società vedo una gran voglia di salire”.

L’EX MILAN: “IO TRA MALDINI E SEEDORF, GROSSO RIMPIANTO PER THURAM”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Saelemaekers Milan

Ultime news

Notizie correlate