Albertini: “Milan, vedo un’idea sul calciomercato! Reijnders, Musah, Pulisic…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Anche se è appena iniziato, Demetrio Albertini vede un’idea ben precisa dietro alle prime mosse di calciomercato del Milan, dai primi arrivi agli obiettivi più caldi

Il calciomercato del Milan è entrato nel vivo e dopo l’arrivo di Ruben Loftus-Cheek, Stefano Pioli sta spingendo forte con la proprietà per altri due innesti in un reparto che nel giro di poche settimane ha perso Sandro Tonali (per sempre) e Ismael Bennacer (almeno fino al 2024). In una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, l’ex centrocampista del Milan, Demetrio Albertini, ha parlato di calciomercato sia nel reparto che in campo dominava che là davanti, dove ai rossoneri servono i gol da affiancare ad Olivier Giroud. Prima, una breve chiosa sul cambio di rotta del Milan con l’addio di Paolo Maldini e Frederic Massara: «Sull’addio di Paolo non entro nel merito ma, certo, mi ha colpito: Maldini è molto di più della competenza del suo ruolo, che peraltro ha dimostrato di avere. Sulla tecnologia a supporto del mercato la scelta non mi stupisce: i numeri oggi li usano tutti, conta saperli interpretare. Sarà la stagione più difficile per Pioli? Sarà la più stimolante».

Demetrio Albertini e il calciomercato del Milan a centrocampo: Tonali, Loftus-Cheek, Reijnders, Musah, Frattesi

Parlando del centrocampo del Milan, tra cessioni e nuovi obiettivi di calciomercato, Demetrio Albertini ha provato a motivare l’addio di Sandro Tonali, un addio che a tantissimi tifosi non è andato giù. Qual è stata la logica dietro a una scelta così forte? Loftus-Cheek, Reijnders e Musah riusciranno a rimpiazzarlo?

L’8 di Tonali a Ruben Loftus-Cheek

«Più che effetto, parlerei di riflessione: il nostro campionato è diventato una vetrina per i giovani talenti, lo dice la legge del mercato. Comincerei dall’eliminare il termine “bandiera” dal nostro vocabolario… Con l’addio di Tonali il Milan ha perso un grande giocatore, su questo non ci piove. È vero anche, però, che 70 milioni sono tantissimi: il prezzo reale di un giocatore lo fa chi ha la disponibilità economica e un club come il Milan di oggi si trova davanti a due strade, o prendi altri giocatori da 60-70 milioni da affiancare a Tonali oppure lo vendi per reinvestire e creare altro valore. I rossoneri hanno scelto la seconda opzione. Oltre al valore tecnico, Tonali garantiva lo spirito di appartenenza che in una grande squadra fa la differenza. Tuttavia si può vincere anche rinunciandovi, quello che conta è creare sentimento: guardate il Napoli dell’anno scorso. Ha venduto giocatori simbolo, legatissimi all’ambiente come Insigne, Koulibaly e Mertens ma ha vinto lo scudetto dopo 33 anni grazie a grandi intuizioni e allo spirito creato da Spalletti.

Demetrio Albertini su arrivi e obiettivi del calciomercato del Milan a centrocampo: Loftus-Cheek, Reijnders, Musah e… Frattesi

«Loftus-Cheek mi convince? Parliamo di un centrocampista fisicamente imponente e abituato ai ritmi altissimi della Premier. Se saprà inserirsi velocemente, per Pioli è un’ottima soluzione. Reijnders? Ho l’impressione che stia nascendo una squadra più muscolare, più europea se vogliamo. Reijnders ha buoni numeri e può essere l’uomo giusto per ripartire, ricordiamoci che per un po’ mancherà anche Bennacer… Musah? Sia lui che Reijnders arrivano da due campionati dove si gioca un calcio molto propositivo. Il Milan di Pioli in questi anni ha dimostrato di saper giocare e di divertirsi, vedo un filo conduttore nella strategia della società. E vedo soprattutto un Pioli davvero più coinvolto: ho l’impressione che mai come in questo mercato l’allenatore possa essere determinante nella scelta degli obiettivi. Se avrei visto bene Frattesi in rossonero? È un ottimo giocatore, moderno: si inserisce, cerca la porta, ha personalità. Ma se cambi squadra devi farlo volentieri, e da quello che ho letto in questi giorni il suo gradimento era indirizzato verso l’Inter…».

Alla ricerca del numero 9

Parlare di priorità per il calciomercato estivo del Milan 2023/2024 è difficile: come servono centrocampisti in un reparto praticamente ad oggi semivuoto serve anche un attaccante da alternare a Olivier Giroud. Con l’addio di Ibrahimovic e il flop di Divock Origi e Ante Rebic nella scorsa stagione, i rossoneri davanti sono alla ricerca di nuovi stimoli. Demetrio Albertini su Pulisic, Morata, Scamacca e… Leao:

Sul calciomercato del Milan in attacco: Christian Pulisic

«Un rinforzo che ci sta. Il talento non si discute, le motivazioni possono fare il resto: al Milan può sentirsi protagonista e troverà meno concorrenza che al Chelsea. E poi i precedenti recenti incoraggiano, no? Tomori, Giroud… Chi non trova spazio al Chelsea, al Milan si rilancia alla grande… Spero solo che facciano presto. È una questione di inserimento, vale per Pulisic e per tutti gli altri obiettivi rossoneri. Ogni giorno trascorso a Milanello è un mattone in più per costruire il nuovo Milan: respirare l’aria del club vale forse più degli schemi e dei moduli da assimilare».

Morata, Scamacca, Dia, Openda, David: i nomi sulla lista di calciomercato del Milan per l’attacco

«A me piace Scamacca, per due motivi. Primo, perché al Sassuolo ha fatto intravedere delle qualità importanti e le difficoltà vissute in Premier possono renderlo più maturo, più forte. Seconda cosa, è giovane: può diventare un ottimo investimento».

Demetrio Albertini su Rafael Leao, nuovo 10 e nuovo… leader?

«Deve. Il talento, se sei al Milan, deve essere una missione: ora Rafa deve diventare Michael Jordan che prende il tiro da tre all’ultimo secondo. E sono sicuro che non si sottrarrà al compito».

ARTICOLI CORRELATI, NOTIZIE MILAN E NEWS MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

calciomercato milan albertini reijnders musah

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate