Caos AIA: sapevano di D’Onofrio! Il retroscena è paradossale

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina riporta che per volontà del presidente Alfredo Trentalange, l’AIA ha commissariato la sezione arbitri di Cinisello Balsamo (MI), dove era iscritto l’ex procuratore Rosario D’Onofrio, arrestato una settimana fa con l’accusa di narcotraffico. Il motivo è semplice: il presidente della sezione Giuseppe Esposito sarebbe stato messo a conoscenza da parte di un membro della sezione di «notizie e circostanze» sullo stesso D’Onofrio.

LEGGI QUI ANCHE    -SALA: “SU SAN SIRO C’E’ TANTA VOGLIA DI POLEMICA!”-

Nel marzo 2020, in pieno lockdown, D’Onofrio è stato arrestato dalla Guardia di Finanza al casello di Lainate perché trovato con la divisa militare mentre circolava per la Lombardia per effettuare consegne di sostanza stupefacente. Un anno dopo, D’Onofrio è stato eletto procuratore capo dell’AIA (marzo 2021), nonostante si trovasse in quel momento agli arresti domiciliari. Il suo ruolo, paradossalmente, era quello di indagare sulle possibili irregolarità commesse dai direttori di gara. In un anno e mezzo, continua la rosea, D’Onofrio ha aperto 110 fascicoli.

LEGGI QUI ANCHE   -ZIYECH FA SOGNARE I TIFOSI DEL MILAN? IL GOL COL MAROCCO E’ DA CINETECA… TIRO DA CENTROCAMPO! (VIDEO)-

LEGGI QUI ANCHE    -ZLATAN IBRAHIMOVIC: “PAOLO, RICKY, RILASSATEVI! LA MIA CARRIERA NON E’ FINITA…-

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Arbitro bandierina

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate