Milan, Yacine Adli protagonista contro il Novara: messaggio a Stefano Pioli? I social si dividono

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

I 90 minuti di Yacine Adli contro il Novara in amichevole hanno diviso nuovamente i tifosi del Milan: lui, intanto, manda un altro messaggio a Stefano Pioli

Il Milan vince la seconda amichevole di fila: a Milanello contro il Novara (4-2 per la “seconda squadra dei rossoneri”) uno dei protagonisti del match è stato il francese Yacine Adli. Tornato ancora una volta prepotentemente all’interno dei discorsi di tifosi e addetti ai lavori del mondo Milan, la prestazione di Yacine Adli ha diviso totalmente le opinioni: c’è chi ha visto una buona partita in fase di regia, c’è chi si è spiegato perché nella scorsa stagione non è mai stato utilizzato. Il giocatore, intanto, ha mandato un messaggio chiaro sui social dopo la partita.

Milan-Novara 4-2, il racconto del match

Formazione rivoluzionata oggi per Stefano Pioli in Milan-Novara: in campo dal 1′ il rientrante capitano Calabria e i nuovi arrivati Musah, Chukwueze, Okafor e Romero. Il vantaggio del Milan è giunto dopo appena 9′ con uno degli acquisti più attesi dell’estate rossonera: Samuel Chukwueze. Il nigeriano è stato servito da pochi metri dall’altra novità dell’estate Okafor, che ha recuperato la palla all’avversario e assistito l’ex Villareal bravo a saltare il portiere dei piemontesi, oggi in maglia bianca, e a siglare l’1 a 0.

Al 14′ è già 2 a 0 e questa volta il numero 21 ha restituito il favore al compagno. Da un cross dalla sinistra di Romero, Chukwueze ha colpito sul primo palo trovando la risposta dell’estremo difensore del Novara poi sulla respinta Noah Okafor ha segnato il raddoppio. Al 30′ Niccolò Corti (cresciuto nel Milan) ha accorciato le distanze, approfittando dell’incertezza di Kjaer che ha svirgolato su un cross dalla destra di Buric consegnando l’opportunità del tiro a botta sicura al nuovo arrivato in casa azzurra.

Nel secondo tempo subito grande occasione per gli ospiti con Rossetti che si è trovato a tu per tu con il neo-entrato Nava. Al 54′ il Milan ha ristabilito le distanze andando sul 3 a 1 con il ritorno con gol di Davide Calabria. Il capitano ha siglato la rete con un bellissimo tiro da fuori area angolato. All’81’ ha riaccorciato le distanze il Novara con Luca Prinelli. L’azione è partita con il cross che ha trovato il rinvio imperfetto di Pobega, il quale ha lasciato la palla lì per il tiro facile in gol del giocatore appena approdato alla corte di Buzzegoli.

Ci ha pensato Lorenzo Colombo a rimettere due gol di vantaggio. Il classe 2002 all’89’ ha realizzato un bellissimo gol al volo dal limite dell’area di rigore dopo l’allontanamento corto di testa del difensore piemontese. Il finale di Milan-Novara è 4-2.

I 90 minuti di Yacine Adli

Come il ritornello di una hit estiva, il tema Yacine Adli è tornato sulla bocca di tanti tifosi del Milan, soprattutto sulle piattaforme dei social network. La prestazione del francese ex Bordeaux è stata letta in maniera completamente differente. Da una parte, troviamo chi nella partita di Yacine Adli, schierato da play nel 4-3-3 del Milan di Stefano Pioli, ha visto una partita di qualità e precisione in fase di impostazione del gioco. Alcuni dati della partita vanno verso questa interpretazione: con 113 tocchi, Yacine Adli è stato il giocatore rossonero ad aver toccato più volte la palla all’interno del match. I passaggi lunghi sono stati 20, dei quali 15 riusciti, mentre i passaggi sono stati 97 (con 3 passaggi chiave) per una percentuale di precisione del 91,5%.

Dall’altra parte, troviamo chi nonostante i buoni spunti in fase di regia e di possesso palla, ha visto nella partita di Yacine Adli contro il Novara un giocatore che riesce a dare sì qualcosa in più di Rade Krunic in fase di possesso al centrocampo del Milan, ma che ha delle grandi lacune in fase di non possesso e di lavoro senza palla, soprattutto nella fase difensiva. Il portale di match analysis @Scout7Calcio articola così su Twitter il suo commento alla prestazione del francese: “Il suo lavoro senza palla è ancora molto basso ed è per questo che Pioli sceglie Krunic: ha una qualità inferiore in possesso, ma sa che correrà e coprirà terreno durante la partita. Adli ha bisogno di un compagno che lo copra, oppure deve lavorare molto sulla sua intensità di gioco”.

Il segnale a Stefano Pioli

Come nell’amichevole persa per 0-1 contro il Trento, Stefano Pioli ha dato le chiavi del centrocampo del “Milan B” a Yacine Adli per 90 minuti contro il Novara a Milanello. Dopo i soli 140 minuti giocati in Serie A nella scorsa stagione, il francese sta facendo nuovamente di tutto per convincere l’allenatore rossonero a considerarlo parte integrante del centrocampo del nuovo 4-3-3 con il quale molto probabilmente il Milan affronterà la stagione 2023/2024. In questa direzione va il post dell’ex giocatore del Bordeaux al termine dell’amichevole di oggi: in una storia sul suo profilo Instagram, Yacine Adli ha postato una foto di Milan-Novara 4-2 con la descrizione “Ovunque tu sarai io ci sarò, citando dunque un coro della Curva Sud Milano. Il messaggio è ribadito ancora una volta: Adli vuole fare parte del Milan del futuro.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

yacine adli milan novara

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate