Milan, Adli chiarisce: “Francia sfida più elevata, addio Belmadi non c’entra”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Dopo le polemiche per le dichiarazioni sulla nazionale algerina, il centrocampista del Milan Yacine Adli ha chiarito la sua posizione in merito

Le parole del centrocampista del Milan Yacine Adli nell’intervista rilasciata a Sportweek hanno fatto parecchio rumore. In particolare, è il passaggio relativo alla scelta di giocare per la nazionale francese piuttosto che per quella algerina ad aver attirato diverse critiche. Con un post sul suo profilo X, Adli ha voluto chiarire la questione: di seguito, le parole tradotte del mediano del Milan.

Il chiarimento di Adli

“Per chiarire le mie ultime dichiarazioni e evitare di alimentare bugie su di me, ci tengo a ritornare su alcuni punti:

1-Ho detto che il mio obiettivo è quello di giocare al più alto livello possibile, ma ciò non vuol dire che la nazionale algerina non rappresenti un livello così alto. Semplicemente, la sfida più elevata per me è quella di voler raggiungere la nazionale francese.

2-Ho detto che ho avuto una discussione con Belmadi nella quale ho parlato di molti temi diversi ma poco di calcio, aggiungendo che secondo me il suo addio sarà una perdita per l’Algeria. Ma non ho mai detto che la la sua partenza cambiava qualcosa nella mia decisione come non ho mai detto a nessuno in precedenza che desidero raggiungere la nazionale algerina.

3-Ho preferito essere onesto e trasparente sulla mia decisione piuttosto che giocare la carta dell’indecisione, non sono altro che un banale giocatore con i miei obiettivi e che io riesca a soddisfarli o meno, ciò non cambierà nulla per la mia persona.

4-Inutile dirmi che le porte della nazionale algerina sono aperte o meno. Con le mie dichiarazioni si sono chiuse qualunque cosa accada. Sono molto fiero del mio lato algerino, che la pace sia su di voi”.

Ultime news

Notizie correlate