Adani: “Simic, la postura non mentiva: un dettaglio dice tutto!”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

In collegamento telefonico con Radio Deejay, Lele Adani ha commentato così il gol di Simic all’esordio col Milan

Milan-Monza di domenica scorsa verrà ricordata per il debutto con gol di Jan-Carlo Simic, difensore centrale classe 2005 della Primavera arruolato in prima squadra viste le numerose defezioni nel reparto arretrato. E complice l’infortunio a gara in corso di Pobega, subito protagonista in campo. In collegamento telefonico con Radio Deejay, Lele Adani ha commentato così il gol di Simic all’esordio col Milan, valso il momentaneo 2-0 sul Monza al minuto 41 del primo tempo su assist di Rafael Leao.

MILAN, L’EXPLOIT SIMIC CAMBIA I PIANI DI CALCIOMERCATO PER LA DIFESA? 

Adani su Simic

“E’ incredibile questo gol al debutto, perchè poi io la vedevo la postura…lui entra al posto di Pobega, classe 2005, è tutto piegato come a dire ‘non voglio sbagliare un passo’. La sua volontà era che nessuno gli dicesse ‘perchè ti sei messo lì, stai attento, ecc…’. Per quanto i tuoi compagni possano aiutarti e lo fanno, tu comunque la senti una cosa più grossa di te. Per un difensore poi fare gol al debutto è pazzesco, ed io sono sicuro che quell’immagine gli tornerà davanti veramente per anni e anni. Sono felice per queste cose”.

(VIDEO) GOL DI SIMIC ALL’ESORDIO COL MILAN: LA GIOIA DEI GENITORI IN TRIBUNA È INCONTENIBILE!

Dedica e maglia ai genitori

Nell’intervista con DAZN dopo Milan-Monza, il giovane centrale ha rivelato a chi darà la maglia dell’esordio in Serie A con gol: “Mi hanno aiutato molto i compagni, il mister e lo staff. Già la settimana scorsa mi avevano detto di rimanere sul pezzo. Stavo lavorando molto duro e sono contento di aver esordito in un club come il Milan e fare gol è stato ancora più bello. Continuo a lavorare. La maglia la regalo ai miei genitori”. La dedica è scontata: “Ai miei genitori. Mi hanno aiutato molto per essere sempre concentrato, sul pezzo. La famiglia è la cosa più importante per un giocatore: loro mi hanno tenuto sveglio. Ho visto come si sono emozionati e sono molto grato”. Simic ha così continuato sull’emozione di mamma e papà: “Ho visto, me lo aspettavo. Non era facile per loro aiutarmi anche nei momenti più  difficili, mi hanno sempre aiutato a rimanere concentrato e a lavorare duro. Sono molto contento per loro”.

MILAN-MONZA, SIMIC: “COME UN SOGNO, MALDINI UN IDOLO! DEDICO…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate