il 08/05/2023 alle 08:32

Adani sul derby: “Inter più forte. Milan come a Napoli? Rigiro subito la questione”

0 cuori rossoneri

Tra due giorni è tempo di derby. E non un derby qualunque, come ha sottolineato Lele Adani ieri, perché la stracittadina deciderà chi delle due milanesi avrà accesso alla finale di Champions League di Istanbul. L’ex calciatore e oggi opinionista ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport nella quale parla di Milan-Inter, ma non solo.

adani derby

Si parte, infatti, dall’infortunio di Rafael Leao: “Milan con o senza Leao? Ce lo stiamo chiedendo tutti”.

Quanto peserebbe l’assenza del portoghese? “Tantissimo. Pioli ha plasmato la sua squadra intorno a Leao, creando una delle corsie più pericolose d’Europa in coppia con Theo, lì sulla sinistra. Ma soprattutto Leao è l’uomo che consente al Milan di essere pericoloso anche quando subisce. Lo sa bene il Napoli: quello rossonero è una sorta di attacco preventivo, con Rafa che si posiziona in modo da ribaltare in pochi secondi l’azione”.

Contro la Lazio, però, Pioli ha vinto senza Leao… “Ho visto una squadra dalla gamba nervosa, sveglia e lesta di riflessi. Però intendiamoci, non può esserci un Milan migliore senza Rafa. Piuttosto, la vittoria sulla Lazio ci ha detto che i rossoneri arrivano pronti, fisicamente e mentalmente, al derby”.

A Roma l’Inter ha invece inanellato la quinta vittoria consecutiva. “Probabilmente i nerazzurri attraversano il loro migliore momento proprio nel clou della stagione. Tra Lazio, Verona e Roma hanno segnato 11 gol, subendone appena uno. Hanno trovato continuità di prestazioni e di risultati. È cresciuto Lukaku, Lautaro segna o fa assist, che parta dall’inizio o entri a partita in corso, Brozovic è tornato lui, Barella e Dimarco sono in gran forma…”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – INFORTUNIO LEAO, RAFA PARLA CON I TIFOSI: “NON MI PREOCCUPA, TORNO PRESTO”

Ha citato Lukaku e Lautaro: Inzaghi non li schiera insieme dal 1’ addirittura dal 19 marzo. Adani commenta: Ma adesso Romelu ha fatto abbastanza per insinuare almeno il dubbio nella testa di Simone Inzaghi. Io mi aspetto che il tecnico nerazzurro non decida l’attacco titolare del derby per scelte precostituite, ma sulla base della logica del momento”.

Se Adani fosse un difensore del Milan, vorrebbe trovarsi di fronte Lukaku o Dzeko? “Parlando da difensore, avrei più paura di Lukaku. Dzeko lavora più di raccordo, favorendo gli inserimenti dei compagni, ma il belga, se sta bene, nel corpo a corpo non si tiene”.

Domanda da tifoso del Milan: la squadra di Pioli è in grado di difendere con l’Inter come ha fatto col Napoli? “Io rigiro subito la questione, l’Inter la devi attaccare per metterla in difficoltà. Se ai nerazzurri fai fare la partita, rischi per forza perché sa come creare occasioni da gol a raffica e, rispetto al Napoli, ha più esperienza nel leggere i momenti della partita”.

E qui arriva la domanda del tifoso nerazzurro: l’Inter saprà limitare Leao meglio di quanto ha fatto il Napoli? “Se Leao decide di partire, arriva nella tua area. Punto. Tu però puoi limitarlo con le letture preventive sullo sviluppo dell’azione. Faccio un esempio: se il portoghese salta il centrocampo in contropiede, il centrale di difesa deve attivarsi subito e scappare all’indietro. In questo, l’Inter ha calciatori più maturi ed esperti del Napoli”.

Un uomo chiave tatticamente da ambo le parti? “Per il Milan scelgo Bennacer: il più abile, con quel suo pressing alto, a trasformare l’azione da difensiva a offensiva. Per l’Inter le mezzali, Barella e Mkhitaryan, perché sanno incastrarsi perfettamente nei difetti degli avversari”.

Chi ha più pressioni tra Pioli e Inzaghi? “La pressione la sentono tutti, anche i giocatori. Ma Inzaghi, sebbene abbia meritato tutto quello che ha ottenuto da allenatore dell’Inter, ha una rosa più forte e non possono bastare le coppe e supercoppe alzate sinora. Pioli, invece, ha uno scudetto vinto a sorpresa”.

C’è più equilibrio nel derby di oggi o in quello del 2003 che ha vissuto da calciatore dell’Inter? Adani conclude: “Credo si possa dire serenamente che quel Milan era più forte di noi, così come questa Inter è oggi superiore sulla carta ai cugini”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

adani derby

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *