Caso Acerbi, Ordine attacca: “Ora può stappare e far felice la Nazionale”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Franco Ordine ha duramente criticato la decisione sul caso Acerbi – Juan Jesus, lanciando non una ma due provocazioni

La sentenza del giudice Sportivo della Lega Serie A sul caso che ha coinvolto Acerbi e Juan Jesus sta ancora facendo discutere dopo la scelta di non squalificare il difensore interista “per mancanza di prove” (QUI i dettagli di quello che è successo ieri). Al discorso si è aggiunto Franco Ordine, giornalista che con un commento sulle colonne de Il Giornale ha espresso tutte le sue perplessità per quanto deciso sul caso di razzismo.

“Ora può stappare”

Dalla sentenza del Giudice Sportivo della Lega Serie A, questo è quello che ha interpretato Franco Ordine: “Juan Jesus non ha inventato nulla ma ha dato alle parole di Acerbi un contenuto discriminatorio che non è provato: come si può facilmente comprendere si tratta di un esercizio di equilibrismo spettacolare!“.

Nella seconda parte del commento, il giornalista lancia poi quella che è una provocazione nemmeno tanto velata: “Si chiude così la settimana dedicata all’anti-razzismo del calcio italiano! Acerbi può legittimamente stappare una bottiglia e ritrovare il suo posto oltre che nell’Inter, mai messo in discussione, anche in Nazionale per il prossimo europeo risolvendo un problemone al ct Spalletti“.

Ultime news

Notizie correlate