Caso Acerbi, Gravina: “Bravo ragazzo, verdetto del giudice da accettare”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Dopo la decisione del Giudice Sportivo di non punire Acerbi dopo le accuse di razzismo da parte di Juan Jesus, è arrivato il commento del Presidente Gravina

Dopo la decisione del Giudice Sportivo di non punire Acerbi dopo le accuse di razzismo da parte di Juan Jesus, a margine del Consiglio federale è arrivato il commento del Presidente della FIGC Gabriele Gravina.

Le parole di Gravina

“Quando vedrò Acerbi non mi esimerò dall’abbracciarlo. C’è una decisione del giudice che tutti devono accettare, compreso chi non si sente soddisfatto. Io accetto il verdetto. Noi abbiamo appreso di una verifica del Giudice sportivo e in via precauzionale, anche a tutela del ragazzo per evitare forme di distrazione, lo abbiamo lasciato a casa dalla Nazionale. Per policy interna ha dato le sue motivazioni e noi crediamo alle parole di Acerbi, chi indossa la maglia azzurra si esprime con certi valori. Sappiamo che è un bravo ragazzo e quello che ha dato”.

Gravina si sofferma poi sul difensore del Napoli: “Sempre senza entrare nel merito della decisione dal punto di vista giuridico, sono vicino umanamente a Juan Jesus, ribadendo l’impegno della Figc da sempre e concretamente in campo nella battaglia contro il razzismo”.

Ultime news

Notizie correlate